Si discute spesso di sicurezza dei dati e delle informazioni personali sui dispositivi che usiamo abitualmente. Ebbene, secondo uno studio effettuato da alcuni ricercatori delle università di Brno e di New Haven, WhatsApp sarebbe una delle applicazioni più pericolose in questo senso.
Secondo quanto emerge dallo studio, infatti, ogni azione elaborata l'utilizzatissima app sarebbe controllata. Durante le conversazioni, i dati relativi alla durata delle chiamate, all’IP, agli orari e ai luoghi di mittente e destinatario sarebbero registrati dai server dell’app.
Il test per capire se effettivamente l'applicazione di Zuckerberg era in grado di memorizzare le informazioni degli utenti è stato fatto con un smatphone android, ma per i prossimi mesi i ricercatori hanno annunciato nuovi test con dispositivi iOS. Attendiamo aggiornamenti...

MAPPA DEL SITO


Cerca nel sito

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su “Più informazioni”